Monday, September 21, 2009

Putin, l' operaio e l' orologio in dono

Corriere della Sera, 18.09.2009

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE MOSCA - Per sua fortuna questa volta non
aveva al polso l' amato Patek Philippe col quale era stato immortalato
dai fotografi nel 2005. Mentre si trovava in visita a una fabbrica di
armi a sud di Mosca qualche giorno fa, il primo ministro russo
Vladimir Putin è infatti stato «messo in mezzo» da un operaio che gli
ha chiesto davanti alle telecamere di regalargli qualcosa in ricordo
dell' evento. Putin ha alzato le braccia per dire che non aveva nulla
con sé e l' operaio, rapido come un fulmine, ha puntato il polso del
premier: «Vladimir Vladimirovich, mi regali l' orologio. Ho un figlio
marinaio e gli sarà utilissimo». Un attimo di sconcerto e poi Putin ha
pensato alle pubbliche relazioni. Ha guardato l' uomo e si è sfilato
il Blancpain Aqua Lung Grande Date. Poi ha mormorato: «L' ho comprato
perché mi piace la montatura, ma guardi che non è né d' oro né di
platino. Costerà un seimila». I giornalisti al seguito hanno subito
indagato: nei negozi di Mosca si trova a 7500 euro. Un oggettino
costoso, dunque. Ma l' ex (e forse anche futuro) presidente ha una
passione per gli orologi di qualità. Soprattutto Patek Philippe,
Breguet e A. Lange & Sohne. Quello del 2005, di cui parlò l' edizione
russa di Newsweek, era un Patek Philippe Perpetual Calendar da 60 mila
dollari che, allora, rappresentavano lo stipendio annuo del
presidente. Il settimanale fece una classifica tra i leader mondiali
nella quale Putin veniva secondo, con grandissimo distacco, dopo
Silvio Berlusconi che fu accreditato come proprietario di un Vacheron
Constantin da 540 mila dollari. George W. Bush si accontentava di un
Timex Indiglo da 50 dollari. Gli orologi sono da tempo tra gli oggetti
più tenuti d' occhio da cronisti e cameraman. Così sappiamo che l'
attuale presidente americano Barack Obama porta un Jorg Gray 6500
chronograph da 325 dollari. Il Blancpain piace a Putin e lo porta
assiduamente dal 2007. Ne ha già regalato uno durante un altro
viaggio. Quella volta, nella repubblica di Tuva ai confini con la
Mongolia, il beneficiario fu il figlio di un pastore. Lo stesso
modello era amato anche da Mikhail Khodorkovskij, l' ex magnate finito
in galera dopo aver litigato proprio con Putin. Ora indossa cose assai
più economiche. Roman Abramovich, patron del Chelsea, predilige invece
i Rolex. Ma questi signori possono (o potevano) permettersi certi
lussi. E Putin? Lui ufficialmente guadagna 105 mila euro l' anno, di
cui 3000 provenienti dalla pensione di ex colonnello del Kgb. Possiede
un appartamento, una dacia e due Volga degli anni Sessanta. La moglie
Lyudmila è invece nullatenente. In passato sono circolate voci su un
patrimonio segreto di Vladimir Vladimirovich di 40 miliardi di dollari
in azioni petrolifere e altro. Ma il Cremlino ha bollato tutto come
«spazzatura». Fabrizio Dragosei

<http://archiviostorico.corriere.it/2009/settembre/18/Putin_operaio_orologio_dono_co_9_090918006.shtml>